01 gennaio 2008

Buon 2008

Rieccoci tornati alla normalità.
Domani mattina ricomincio a lavorare, quindi si può dire a tutti gli effetti che comincia un nuovo anno. Chissà cosa ci riserverà. Qualsiasi cosa sia, noi siamo qua ad aspettarlo con una discreta serenità.
Piccolo punto della situazione.

Lavoro
9 mesi sono ormai trascorsi dall’inizio della mia nuova avventura lavorativa.
Ci sono stati alti e bassi. Probabilmente dei “bassi” diversi da quelli che mi aspettavo.
Anche alcuni “alti” non sono ancora arrivati, ma li attendiamo a braccia aperte.
Insomma, la situazione può migliorare, anche se bisogna dire che un primo approssimativo bilancio può essere decisamente positivo: nuovi clienti, nuovi lavori e ancora tante prospettive.

Vacanze
Abbiamo trascorso delle vacanze natalizie bellissime; quasi idilliache. Siamo stati a Celle ed è stato veramente bello.
A dire il vero, ogni volta che passo del tempo con Dalia e Anita sto benissimo, quindi non è una novità ciò che ho scritto. Però sento che le cose si stanno evolvendo ancora in meglio, o almeno così mi sembra. E lo spero.
Anche il tempo trascorso con la mia famiglia d’origine (come altro definire sennò, i miei genitori, i miei fratelli, ecc?) è stato molto piacevole.
Mia mamma – al solito – è stata straordinaria (devo decidermi a scrivere un post su di lei; mi ero ripromesso di farlo subito dopo l’estate, ma non l’ho mai fatto).

Capodanno
L’ultimo dell’anno l’abbiamo trascorso con Marco e Maria (sono stati da noi qualche giorno a Celle) + due loro amici anch’essi con un bambino piccolo. Ergo eravamo in sei + tre bambini piccoli.
Ovviamente serata super tranquilla e a nanna presto.
Così è il nuovo corso vitale, eh eh eh.

Anita
Anita cresce sempre di più ed è sempre più divertente. È una pazza scalmanata: ride sempre, parla di continuo e quando c’è gente fa lo show. La sera di Capodanno, poi, era da scompisciarsi.
Ma ciò che è più impressionante sono i progressi nella verbalizzazione. Inizia a comporre delle frasi, mettendo due o tre parole in fila, insomma si fa capire. E poi ha iniziato a dire gli articoli. Manco a dirlo, io sono “la papà”.
Adesso è qui con me che non ne vuole sapere di addormentarsi.
Qua sotto i suoi auguri di buon anno.

ÙV bbbbbbbbb <<< s+-5. mmmmmmmmeeeeeeillk888iiiii. m m b b hbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbÙù x< bbbbvbbbbb,Bbbnb




in foto: la famiglia Marrè Brunenghi al gran completo

2 commenti:

jumbolo ha detto...

son contento di conoscervi tutti
se non ce la fai te lo scrivo io il post su tua mamma, però prima mi deve fare le lasagne al pesto FATTE BENE!!!

zesitian ha detto...

bellissima. col tuo permesso, scarico e conservo.