18 gennaio 2007

Notti in piedi

Per anni ho sofferto di insonnia, chi mi conosce da un po' di anni lo sa.
Non so quali fossero le cause; probabilmente ansie ed affini.
Le stesse cose (presumo) che mi hanno fatto perdere un discreto quantitativo di capelli.
No, per la ciccia, mi sono applicato molto io, non ci sono concause, non vi preoccupate.



Vabbè, tutto questo per dire cosa? che è da un po' di anni che non soffro di insonnia.
Però le notti hanno preso comunque una piega decisamente... originale.
Come la notte scorsa: perché uno dovrebbe dormire otto ore filate? che bisogno c'è? chi l'ha detto che fa bene?
Le 5,30 vi sembra un'ora in cui dormire? Ma siete matti?
È così bello passeggiare per casa, mentre tutta la città dorme.
Tranne tua figlia. Che continua a giocare con il tuo braccialetto e, nonostante tu abbia esaurito tutte le strofe di tutte le ninnananne che conosci, non accenna nemmeno a chiudere mezzo occhio.

4 commenti:

maurino ha detto...

i radiohead non fanno più effetto eh
sono come il vivin c, dopo un po' il corpo s'abitua.

è pronta per i sigur ros, quelli stendono anche una mandria di bufali.

poi non dire che non ti voglio bene

monty ha detto...

ma è sempre così o succede occasionalmente?

comunque, per citare franco, hai tutta la mia comprensione und solidarietà

paci ha detto...

ti mando un mio racconto?

maurino ha detto...

perchè il castello non è in focus? peccato!
posso copiartela?
tanto lo faccio lo stesso.