30 gennaio 2007

botte da orbi

Ieri sera. La scena è la seguente: sono fermo ad un semaforo; di fianco a me un motorino guidato da un tamarro (che chiameremo Scooter1).
Scatta il verde. Io parto, il motorino sta partendo, ma tra me e Scooter1 sfreccia a razzo uno scooter (che chiamaremo Scooter2) che arrivava in corsa e quindi ci "brucia" la partenza, facendo però un pelo mostruoso a Scooter1.
Da lì al semaforo successivo, il tamarro raggiunge in tutta fretta Scooter2 e inizia ad insultarlo a gesti. Vedo che l'altro gli risponde. Vanno avant a gesticolare fino al semoforo, che è rosso.
Al che scendono tutti e due, cavallettando i rispettivi bolidi. Il tamarro si leva in tutta fratta il casco, lo sbatte per terra e inizia a spintonare Scooter2, che, anziché cercare di placare la situazione (era in torto marcio), inizia a spintonare anche lui.
E da lì in un nanosecondo sono passati alle mani, suonandosele di santa ragione.

Tutto questo per dire che cosa?
1 - che la gente a Milano guida veramente male. In special modo gli scooteristi.
2 - rimango sempre allibito di fronte a queste scene. Che significato ha picchiarsi per la strada per un incidente che non c'è neanche stato? C'è bisogno di venire alle mani? La nostra società sta regredendo a tal punto che l'uso delle parole non basta più?

16 commenti:

maurino ha detto...

Forse, dico forse ma ne sono sicuro, una volta tolti gli aggeggi, i pc, gli scooter, i dischi, i libri ecc... noi siamo e rimaniamo selvaggi. L'uso della parola finoa qualche secondo fa era appannaggio delle classi privilegiate ed ancora, sostanzialmente così.

CI opponiamo a una società ignorante come in un tuo post precedente ma è sempre stato così!!
Il bello è d'élite.

drunkside ha detto...

hai sbagliato tu. dovevi buttarli sotto.
saresti finito in galera ma l'umanità te ne sarebbe stata grata.

forse.

monty ha detto...

C'è da dire che in auto tiriamo fuori il peggio di noi.
Se normalmente ci controlliamo, in macchina diventiamo
tutti camionisti per un nonnulla.
Certo, in genere ti limiti allo sproloquio.
Nel tuo caso evidentemente dio li fa e poi li accoppia...

bobmanno ha detto...

Dove ti trovavi di preciso???

Cmq, secondo me, i peggiori ( e più pericolosi) soggetti che girano sulle nostre strade sono gli scooteristi, i furgonisti ed i Smartisti.....peggio dei camionisti

gif ha detto...

Anche se nessuno me l'ha chiesto e storcerete il naso, secondo me l'elite non trova la sua origine da una classe mediocre, come fosse ciò che resta in un setaccio... Solo perchè ci circondiamo di Civiltà, non significa che ne facciamo parte.
E, prima o poi, a furia di ingoiare rospi, si esplode e si torna a essere quello che siamo. Umani che difendono il proprio territorio.
Dice il saggio: "futti futti, tanto Dio pirdona a tutti".
Chi si autodefinisce/include "elite", è solo un puzzone presuntuoso.

calimero ha detto...

ma gli orbi
come si menano???

zesitian ha detto...

non c'è un senso, se non quello che due uomini si siano scontrati con la ben misera posta in gioco di sentirsi il più forte. in questo non siamo selvaggi, come specie: i selvaggi lottano per la sopravvivenza, e qui non c'entra nulla. non si spiega neanche l'istinto animalesco: non c'era da dimostrare al branco che sei ancora quello che comanda. era quel che era: un triste episodio di sfogo violento di ciò che l'uomo conosce come unica affermazione di sè. quando non hai più nulla, usi le mani, il coltello, la pistola. cioé violenza senza altro scopo che violenza. ed è un precisa prerogativa della natura umana.

maurino ha detto...

senti gif....
prima ripeti concetti già espressi, poi dai del puzzone presuntuoso a chi probabilmente nemmeno conosci.

è da puzzoni presuntuosi dire che il bello è d'elite e quindi rivendicare una diversità da chi fa la fila all'ipercoop per il telefonino?
tu vai a vedere natale a new york o deridi chi lo fa?
nel primo caso sei un pirla, nel secondo un puzzono presuntuoso. come me.
se hai qualcosa da dire ti fornisco il mio indirizzo, vieni direttamente, no problem.

gif ha detto...

Evidentemente hai un concetto molto alto di te, oppure molto basso dell'elite. L'elite dovrebbe essere d'esempio e non guardare dall'alto in basso gli altri. Io non vado a vedere Vanzina nè derido chi lo fa. E, se per caso mi trovo in fila all'Ipercoop per un telefonino, è solo perchè quello vecchio non va più. E lo stesso vale per tanti altri che, essendo in coda, non guardano il mondo come da un documentario.
Io mi chiamo Guglielmo, sto in viale Gorizia 22 e, purtroppo, gli orari lavorativi non mi consentono ampie libertà. Quando vuoi, puoi scegliere se preferisci due chiacchere con un caffè oppure due calci in culo.

maurino ha detto...

ho un concetto alto di me quanto basta e uno basso di chi insulta persone che nemmeno conosce. ancora più basso se per via telematica.

su cosa dovebbere essere l'elite... direi che non hai voluto nemmeno capire. ho detto che il bello è d'elite. è un'eresia? vai al cinema, ascolta il livello generale di concentrazione della gente. i loro commenti. è un'esperienza avvilente. questo intendevo, prendendo le distanze dalla superficialità. è pur sempre un mio diritto. non lo è dare del puzzone.


Guglielmo, ricorda che tu per primo, in altro post, hai detto che le discussioni non sono di livello anche sul posto di lavoro...
comunque chiudiamo qui, direi che siamo sul personale e non vedo cosa ci sia di costruttivo.

gif ha detto...

E chi giudica persone che non conosce in coda all'Ipercoop? E sì, è avvilente ritenere/osservare che il bello è appannaggio dell'elite.
Concordo sul "puzzone" e sul dire che, a questo punto, non c'è nulla di costruttivo.
Cque, per il caffè son sempre disponibile.

maurino ha detto...

Chiedimi: Mauro, pensi di essere un bel po' stronzo?

certo che sì! perchè un sacco di gente mi sembra moribonda.

non era per avere l'ultima parola, era solo per chiudere senza insulti.

Anonimo ha detto...

dai mauro e gif,
scendete dai vostri scooters 1 e 2 e cominciate a spintonarvi....

m.

lafolle ha detto...

massi mi hai rubato la battuta...

lafolle ha detto...

comunque io corro fianco a fianco degli scooteristi ogni giorno, con la mia moto.
secondo me hanno un mezzo che gli permette di fare i cretini più di quanto non possano.
zigzagano tra i bus come se fossero in pista da soli..
un paio di peli li hanno fatti anche a me e ho preso paura perchè la mia moto appena perdo l'equilibrio cade.

jumbolo ha detto...

secondo me abitate tutti a milano.
ho sbaLLiato?