03 dicembre 2010

la banda Carabelli

Una ventina di giorni orsono sono stato reclutato dalla maestra dell'asilo di Anita per far parte di una band che prende il nome dall'asilo stesso. Scopo della band: suonare alla festa di Natale.
Voi cosa pensereste? Che bisogna strimpellare quattro accordi e dare il tempo ai bambini che cantano, giusto? Vi state sbagliando. E altrettanto mi sbagliavo anch'io, quando ho dato il mio consenso per far parte della band.

In realtà ho scoperto stamattina che i bambini non cantano proprio un bel niente. Lo spettacolo di Natale sono i papà (e una mamma) che suonano. Ma con tanto di batteria, basso, tastiere e quant'altro.
E allora la domanda sorge spontanea: in mezzo a un gruppo di gente che sa suonare veramente, io cosa ci faccio?

2 commenti:

Sam ha detto...

Il MAURO REPETTO della situazione, no? :D

Matteo ha detto...

io ti vedo più come Mangoni...